• MVPshop

Running allenamento



Correre fa bene alla salute, questa è una realtà sia che ci si alleni da soli o in compagnia, che si decida di farlo all’aria aperta o al chiuso. Si tratta di un allenamento che coinvolge il corpo a 360 gradi e permette di godere di una serie di benefici.


Decidere di iniziare un allenamento costante è sempre una buona idea, lo consigliano gli esperti. Perchè adesso ti vorremmo sfatare un mito, l’attività sportiva non serve solo per perdere peso.


Peccato che poi, la maggior parte di noi, finisce sempre per decidere di dedicarsi allo sport solo ed esclusivamente quando ci si vuole rimettere in forma. Invece si tratta di un’attività che dovrebbe essere condotta sempre, almeno 1 ora al giorno.


Insomma, se oggi sei qui per avere maggiori indicazioni in merito, sappi che sei proprio nel posto giusto. Possiamo conoscere insieme le caratteristiche del running allenamento.


Cos’è il running


Running è il nome inglese con cui si identifica la classica corsa. In genere si svolge all’aperto, anche se, considerando i vantaggi, non sono pochi coloro che decidono di allenarsi a casa utilizzando un tapis roulant.


Ma se credi che si tratti di un’attività elementare ed estremamente semplice, beh sappi che ti stai proprio sbagliando. Per poter svolgere un buon allenamento running è indispensabile seguire alcune indicazioni generali.


Indicazioni che sono indispensabili non solo per condurre un buon allenamento, ma per avere un rischio minore per quello che riguarda possibili infortuni. I benefici del running in buona sostanza, sono gli stessi che si possono ricavare da qualunque attività sportiva aerobica.


Uno sport che incide sulle capacità cardiovascolari e respiratorie. Permette di procedere in maniera efficiente per quello che riguarda il controllo del peso, ma anche la riduzione dello stress nervoso.


Il running è un’attività motoria ad alto impatto, che occorre ammettere, può avere anche un certo numero di controindicazioni che interessano soprattutto coloro che sono in sovrappeso o che hanno delle problematiche fisiche. Questo è il motivo per cui si consiglia, in linea generale, una visita medica di controllo, per comprendere l’idoneità atletica allo sforzo.


Quindi sì, sicuramente un’attività molto semplice, ma per la quale è indispensabile avere una certa preparazione, sia a livello fisico che per quello che riguarda l’abbigliamento. In particolar modo, il running è uno sport che richiede l’utilizzo di scarpe adatte allo sforzo e vestirai termico per i mesi più freddi.


Allenarsi per correre

Quindi allenarsi per correre è una cosa seria. Ci si deve, innanzitutto, porre degli obiettivi.

No, non parliamo di obiettivi solo in termini di perdita di peso, ma anche nel caso in cui si voglia partecipare a delle gare o in generale mantenere una buona forma fisica. Ogni obiettivo richiede una tipologia di approccio allo sport differente.


L’inizio deve essere soft, come è semplice immaginare, soprattutto per chi inizia ad allenarsi oggi per la prima volta. Quindi prima di iniziare a correre è importante prevedere un breve riscaldamento, che ha il compito di sciogliere i muscoli, stimolare il sistema cardiovascolare e respiratorio.


Inoltre procedere con il riscaldamento permette anche di evita traumi che bloccherebbero l’allenamento ancora prima di iniziale. Al riscaldamento occorre dedicare dai 5 ai 15 minuti almeno.

Si può decidere o di fare del classico stretching ovvero dedicarsi a una camminata dapprima leggera, poi moderata e infine sostenuta per poi arrivare alla corsa alla velocità che si desidera maniere.

Con il passare delle settimane l’allenamento diventerà sempre meno faticoso e si noterà un aumento della resistenza che permetterà anche di coprire distanze maggiori. Ma quante volte a settimana ci si dovrebbe allenare?


Nel caso in cui si sia dei principianti si consiglia di correre 3 o 4 giorni alla settimana, alternando un giorno di allenamento e uno di riposo, per permettere al corpo d recuperare. In questo modo non si correrà il rischio di cadere nell’overtraining, un eccesso di allenamento che non potrà essere altro che controproducente.


Il consiglio generale è quindi quello di non strafare mai, ma correre con regolarità e moderazione. Per chi corre da poco poi o chi si allenama in maniera amatoriale si consiglia di allenarsi 3 o 4 volte a settima per un lasso di tempo che non superi i 20 minuti.


Running allenamento ed età

Il running è un allenamento adatto a tutte le età? In realtà sì, ma bisogna sempre seguire degli accorgimenti.


Procediamo però in maniera graduale. Innanzitutto è chiaro che chi corre a livello agonistico conosce perfettamente i proprio limiti, quindi non ha bisogno di indicazioni particolari. Per tutte le altre età e tutti i livelli di preparazione ci baseremo su quella che si può definire distanza standard, quella di 10 km.