• MVPshop

Running allenamento



Correre fa bene alla salute, questa è una realtà sia che ci si alleni da soli o in compagnia, che si decida di farlo all’aria aperta o al chiuso. Si tratta di un allenamento che coinvolge il corpo a 360 gradi e permette di godere di una serie di benefici.


Decidere di iniziare un allenamento costante è sempre una buona idea, lo consigliano gli esperti. Perchè adesso ti vorremmo sfatare un mito, l’attività sportiva non serve solo per perdere peso.


Peccato che poi, la maggior parte di noi, finisce sempre per decidere di dedicarsi allo sport solo ed esclusivamente quando ci si vuole rimettere in forma. Invece si tratta di un’attività che dovrebbe essere condotta sempre, almeno 1 ora al giorno.


Insomma, se oggi sei qui per avere maggiori indicazioni in merito, sappi che sei proprio nel posto giusto. Possiamo conoscere insieme le caratteristiche del running allenamento.


Cos’è il running


Running è il nome inglese con cui si identifica la classica corsa. In genere si svolge all’aperto, anche se, considerando i vantaggi, non sono pochi coloro che decidono di allenarsi a casa utilizzando un tapis roulant.


Ma se credi che si tratti di un’attività elementare ed estremamente semplice, beh sappi che ti stai proprio sbagliando. Per poter svolgere un buon allenamento running è indispensabile seguire alcune indicazioni generali.


Indicazioni che sono indispensabili non solo per condurre un buon allenamento, ma per avere un rischio minore per quello che riguarda possibili infortuni. I benefici del running in buona sostanza, sono gli stessi che si possono ricavare da qualunque attività sportiva aerobica.


Uno sport che incide sulle capacità cardiovascolari e respiratorie. Permette di procedere in maniera efficiente per quello che riguarda il controllo del peso, ma anche la riduzione dello stress nervoso.


Il running è un’attività motoria ad alto impatto, che occorre ammettere, può avere anche un certo numero di controindicazioni che interessano soprattutto coloro che sono in sovrappeso o che hanno delle problematiche fisiche. Questo è il motivo per cui si consiglia, in linea generale, una visita medica di controllo, per comprendere l’idoneità atletica allo sforzo.


Quindi sì, sicuramente un’attività molto semplice, ma per la quale è indispensabile avere una certa preparazione, sia a livello fisico che per quello che riguarda l’abbigliamento. In particolar modo, il running è uno sport che richiede l’utilizzo di scarpe adatte allo sforzo e vestirai termico per i mesi più freddi.


Allenarsi per correre

Quindi allenarsi per correre è una cosa seria. Ci si deve, innanzitutto, porre degli obiettivi.

No, non parliamo di obiettivi solo in termini di perdita di peso, ma anche nel caso in cui si voglia partecipare a delle gare o in generale mantenere una buona forma fisica. Ogni obiettivo richiede una tipologia di approccio allo sport differente.


L’inizio deve essere soft, come è semplice immaginare, soprattutto per chi inizia ad allenarsi oggi per la prima volta. Quindi prima di iniziare a correre è importante prevedere un breve riscaldamento, che ha il compito di sciogliere i muscoli, stimolare il sistema cardiovascolare e respiratorio.


Inoltre procedere con il riscaldamento permette anche di evita traumi che bloccherebbero l’allenamento ancora prima di iniziale. Al riscaldamento occorre dedicare dai 5 ai 15 minuti almeno.

Si può decidere o di fare del classico stretching ovvero dedicarsi a una camminata dapprima leggera, poi moderata e infine sostenuta per poi arrivare alla corsa alla velocità che si desidera maniere.

Con il passare delle settimane l’allenamento diventerà sempre meno faticoso e si noterà un aumento della resistenza che permetterà anche di coprire distanze maggiori. Ma quante volte a settimana ci si dovrebbe allenare?


Nel caso in cui si sia dei principianti si consiglia di correre 3 o 4 giorni alla settimana, alternando un giorno di allenamento e uno di riposo, per permettere al corpo d recuperare. In questo modo non si correrà il rischio di cadere nell’overtraining, un eccesso di allenamento che non potrà essere altro che controproducente.


Il consiglio generale è quindi quello di non strafare mai, ma correre con regolarità e moderazione. Per chi corre da poco poi o chi si allenama in maniera amatoriale si consiglia di allenarsi 3 o 4 volte a settima per un lasso di tempo che non superi i 20 minuti.


Running allenamento ed età

Il running è un allenamento adatto a tutte le età? In realtà sì, ma bisogna sempre seguire degli accorgimenti.


Procediamo però in maniera graduale. Innanzitutto è chiaro che chi corre a livello agonistico conosce perfettamente i proprio limiti, quindi non ha bisogno di indicazioni particolari. Per tutte le altre età e tutti i livelli di preparazione ci baseremo su quella che si può definire distanza standard, quella di 10 km.


Si considerano alcuni parametri, come ad esempio se il soggetto è o meno in buona salute o se ci sono delle patologie conclamate. Inoltre occorre considerare il perso del soggetto, se ha problemi di sovrappeso o anche di sottopeso. Infine la motivazione per cui si corre.


A seconda dell’età il corridore dovrebbe percorrere la distanza di 10 km in un certo lasso di tempo. Per un soggetto di circa 30 anni i minuti di percorrenza dovrebbero essere tra i 45 e i 50.


Un lasso di tempo che va aumentando a seconda dell’età e che arriva a 60/66 minuti per coloro che hanno raggiunto gli 80 anni. Un tempo che è leggermente minore per gli uomini rispetto alle donne, anche se, questa distinzione è piuttosto soggettiva e dipende anche da una sere di altri elementi.


Abbiamo parlato di 80 anni e sappiamo che ti stai già ponendo una domanda, in fondo hai ragione, ma si può fare sport a quell’età? Allenarsi è una pratica molto preziosa che dovrebbe essere svolta a tutte le età.


Ovvio che la condizione di base è il godere di un buono stato di salute generale. Quindi, ponendo il caso di un soggetto che ha superato i 50 anni è indispensabile sottoporsi a una visita medico-sportiva che dia l’idoneità alla corsa.


Si consiglia inoltre di dedicare un massimo di 3 sedute a settimana all’allenamento, non esagerare con i chilometri percorsi e non sottovalutare mai l’importanza del riscaldamento.


I benefici del running

Il running offre una serie di benefici che coinvolgono la persona sia a livello fisico che psicologico. La corsa va ad aumentare l’autostima, influendo così sull’umore che migliore.

Un beneficio che ha origine dal rilascio delle endorfine che si ha proprio svolgendo attività fisica. Inoltre il running è l’attività perfetta di chi vuole perdere peso, in quanto si un aumento del consumo energetico.


I tessuti sono maggiormente ossigenati, con un rispettivo miglioramento della salute cardiovascolare e dell’apparato respiratorio. Si va dunque a ridurre l’eventuale incidenza di malattie all’apparato circolatorio e a quello respiratorio.


Svolgere attività fisica in maniera costante permette anche di avere un miglioramento di alcuni parametri fisiologici come ad esempio il rapporto tra colesterolo buono e quello cattivo, glicemia, trgliceridi, uricemia, pressione sanguigna, densità ossea. Per quello che riguarda quest’ultima fare running costantemente vuol dire anche prevenire l’eventuale osteoporosi.


Si prevengono le malattie reumatiche, il corpo sembra avere una forza maggiore e di riflesso anche una maggiore resistenza. Si lavora all’efficienza metabolica e si vanno a rinforzare le difese immunitarie.


Correre è un buon metodo per prevenire l’invecchiamento, per rallentare il deterioramento delle cellule sia del corpo che della mente. La corsa può anche essere raccomandata come terapia per la prevenzione della depressione e della tossicodipendenza.


Un’attività che secondo alcuni studi sembra essere in grado di aumentare il numero di connessioni nervose con un effetto benefico anche sul cervello e sulla capacità di apprendimento.


Running allenamento: fa dimagrire?

Lo abbiamo ribadito più volte, a questo punto sembra chiaro che sì, la corsa aiuta nel percorso della perdita di peso. Dedicandosi a delle sessioni di running si nota come il corpo si modella, l’energia aumenta e vengono espulse le tossine.


Se vogliamo scendere nel dettaglio è possibile affermare che correndo si bruciano 1kcal per ogni Kg di peso corporeo, ogni km percorso. Un riferimento che è puramente indicativa in quanto può essere influenzato da una serie di fattori come: il livello di allenamento, il tipo di terreno, la pendenza e anche le scarpe che vendono utilizzate.


Facendo un paio di conti è possibile concludere che in un’ora di corsa è possibile bruciare tra le 300 e le 1000 kcal. Quindi detto questo, quanto bisognerebbe correre per riuscire a dimagrire? Se si decide di fare running perchè si vuole perdere peso si può iniziare con 3 o 4 allenamenti alla settimana di circa mezz’ora l’uno.


Per iniziare a vedere i primi risultati sarà sufficiente aspettare 4 settimane continuando ad allenarsi con costanza. Ovvio che si tratta di una valutazione soggettiva, che dipende molto dalla persona.


Inoltre è importante sottolineare come l’attività fisica sia in grado di favorire il dimagrimento solo nella misura in cui vi si associ una dieta sana ed equilibrata. Per dimagrire è importante non introdurre calorie in quantità maggiore rispetto a quelle che vengono invece consumate.


Per migliorare

Insomma, adesso sai quasi tutto sul running allenamento. Ma ci vorremmo rivolgere proprio a te che forse inizi ora ad allenarti.


Come già detto in precedenza è importante iniziare in maniera graduale, per migliorare e aumentare il ritmo con il tempo. Quindi si dovrebbero iniziare gli allenamenti con un preciso programma con degli obiettivi da raggiungere.


Si consiglia di non correre la sera tardi perchè il cortisolo che viene prodotto durante l’allenamento potrebbe interferire con il sonno. Inoltre è importante non mangiare a ridosso dell’allenamento.


Si mangia almeno 90 minuti prima della corsa scegliendo i cereali integrali, frutta fresca e secca che offrono maggiore energia per affrontare l’allenamento. Altro elemento indispensabile per potersi sentire a proprio agio durante l’allenamento è il vestiario, che deve essere adeguato al clima estero.


Quindi è preferibile indossare un indumento in tessuto tecnico che permettono alla pelle di respirare nei mesi estivi e di restare al riparo nei mesi invernali. Infine le scarpe, che devono essere quelle ideali per la corsa, ma anche per il percorso che si decide intraprendere e il proprio peso corporeo.


Per poter migliorare ottimo stratagemma è quello di tenere un diario per poter valutare i propri progressi giorno dopo giorno, annotano le sensazioni e fissando obiettivi settimanali o mensili. In questo modo potrai comprendere come sviluppare le tue potenzialità al meglio.


In buona sostanza è possibile affermare che correre ed avere dei risultati è possibile solo con il tempo e solo seguendo un programma preciso basato sulle proprie potenzialità e sulla propria preparazione fisica.


Running allenamento: in conclusione

Allora hai deciso? Vuoi proprio iniziare ad allenarti con la corsa? Ebbene noi siamo qui per incitarti e per dirti che nel caso in cui tu abbia bisogno di qualsiasi cosa puoi rivolgerti agli specialisti di MVP Shop.


Presso lo store potrai trovare l’abbigliamento tecnico di cui hai bisogno per il tuo allenamento, ma anche, nel caso in cui tu ti voglia allenare a casa, i migliori tapis roulant che il mercato possa offrirti. Insieme ai prodotti, non mancano poi i consigli del team che vanta più di 10 anni di esperienza nel mondo del fitness.


Come hai potuto vedere, la corsa è uno sport estremamente semplice, che si adatta quasi a tutti, a patto che non abbiano nessuna patologia pregressa che li possa mettere a rischio. Quello che si rivela veramente importante è non superare i propri limiti prima che questo sia possibile.


Questo vuol dire che dovrai prestare attenzione e iniziare con molta calma. Poniti degli obiettivi che siano effettivamente realizzabili.


Non dimenticare che avere degli obiettivi che non sono alla propria portata potrebbe essere controproducente. Innanzitutto perchè si espone il fisico a un maggior rischio di infortunio muscolare o osseo.


Inoltre è possibile che non riuscendo a raggiungere gli obiettivi che ci si sono posti, si finisca per abbandonare l’allenamento archiviando la propria esperienza sportiva. Insomma, la corsa è sicuramente uno sport adatto a tutti, anche se non possono mancare alcuni accorgimenti.


Molta attenzione all’abbigliamento che per quello che riguarda il running è la propria attrezzatura, con particolare cura per quello che riguarda la scelta delle scarpe.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti