• MVPshop

Perchè correre fa dimagrire


Occorre ammetterlo, nella maggior parte dei casi si decide di dedicarsi a una qualsiasi attività sportiva solo quando si decide di perdere un po’ di peso. Tra le attività sportive che vanno per la maggiore ecco la corsa.


Sembra infatti che questo sport sia in grado di far perdere peso. Ma allora ci si chiede: perché correre fa dimagrire?


La corsa è uno tra i migliori sport per la perdita del peso, si tratta di un’attività cardio ad alta intensità dove vengono coinvolti un gran numero di muscoli. Proprio questo le permette di essere uno sport con sui si riescono a bruciare molte calorie.


Certo occorre iniziare gli allenamenti nella maniera giusta, procedere passo dopo passo senza esagerare. Occorre avere un programma che permetta non solo di dimagrire, ma anche si andare a rafforzare la muscolatura.


Inoltre è indispensabile considerare che per poter perdere peso correndo è opportuno adottare un’alimentazione corretta, sana e variegata.

I tipi di corsa


Si fa presto a parlare di corsa, ma in realtà ne esistono diversi tipi:

  • Corsa base: insomma la corda quella normale, in genere si percorrono circa 10 km a un’andatura naturale;

  • Lunga: si percorrono dai 15 ai 20 km e in genere si esegue con lo stesso ritmo di quella base;

  • Intervalli: un percorso che si compone di corse brevi e intense che si ripetono più volte con delle pause intermedie;

  • Ripetizioni in salita: molto simile alle corse per intervalli ma si corre in salita;

  • Di recupero: sono corse lente che possono essere eseguite dopo uno sforzo molto più impegnativo come sono, ad esempio, le ripetizioni in salita;

  • Progression run: una corsa che inizia lentamente e finisce a un ritmo più veloce. Un tipo di allenamento che migliora la resistenza.

Scegliere la tipologia di corsa, vuol dire riuscire ad adeguare l’allenamento alle proprie possibilità fisiche.


Cosa saper prima di correre



Nel momento in cui si decide di iniziare a correre, soprattutto se si è leggermente in sovrappeso e non si è particolarmente allenati, è importante seguire qualche semplice consiglio per evitare degli infortuni.

Seguire degli accorgimenti permette di godere della massima sicurezza nel momento in cui ci si allena, correndo meno rischi di infortuni e avvicinandosi passo dopo passo ai propri obiettivi.

  • Fare una visita medico sportiva

Iniziare un allenamento è una cosa seria, questo vuol dire che occorre anche essere sicuri che non sia un problema affrontare lo sforzo fisico. Quindi si rivela indispensabile sottoporsi a una visita medica sportiva da uno specialista, il quale potrà valutare in maniera precisa se si ha idoneità alla corsa.


Solo procedendo in questo modo si potrà avere la sicurezza di potersi godere i propri allenamenti al 100%.

  • Sport ed alimentazione equilibrata

La sola corsa, sa sola non può molto, quindi è indispensabile abbinare allo sport costante anche una dieta che sia sana ed equilibrata. Occorre ricordare che il cibo per noi è come la benzina per la nostra macchina.


Grazie all’alimentazione si potranno avere le vitamine, le proteine e i sali minerali indispensabili per riuscire ad ottenere un buon sviluppo della massa muscolare e inoltre poter incamerare le energie necessarie per l’allenamento.

  • Un passo alla volta

L’allenamento a cui hai deciso di sottoporti è la corsa, ma non si inizi subito spingendo sull’acceleratore. Importante dunque procedere per piccoli passi, fare lunghe passeggiate prima di procedere con la corsa.


Si tratta di un metodo infallibile per perdere i chili di troppo e soprattutto per evitare che si possa incorrere in infortuni.


Correre e dimagrire è un insieme di fattori correlati

Quindi dopo essersi sottoposti a una visita medica sportiva grazie alla quale è stato possibile dire che sei fisicamente pronto per correre, occorre poi programmare un piano di allenamento che sia il più efficace possibile. Solo allenandosi al meglio si potrà riuscire a raggiungere i propri obiettivi e quindi perdere peso.


È innanzitutto importante riuscire ad allenarsi in maniera regolare. Per poterlo fare, soprattutto se si è alle prime armi si deve procedere gradualmente, senza esagerare e prendendo nota di ogni piccolo risultato.


In genere si consiglia di allenarsi almeno 2 o 3 volte a settimane, rimanendo sempre costanti. Quando ci si allena da poche settimane meglio non prestare attenzione alla velocità, tenere un ritmo medio/lento permette di non sentirsi affaticati e di aumentare il ritmo allenamento dopo allenamento.


Quando poi ci si sente troppo stanchi, invece di correre si potrà sempre camminare, alternando la corsa alla camminata. Nessuno ti impone di correre tutti i giorni, il tuo corpo ha bisogno anche di riposo, per potersi ricaricare evitando di andare in sovrallenamento, rischiando fastidiosi infortuni.


Prendersi una pausa vuol dire rigenerare le fibre muscolari. Rispettare queste esigenze, vuol dire anche, riuscire a migliorare velocemente.


Come detto in precedenza, per perdere peso la sola corsa non è sufficiente, occorre abbinavi un’alimentazione sportiva. Per poter dimagrire correndo è importante che con l’allenamento si brucino più calorie rispetto a quelle che si assumono durante la giornata.


Per poterlo fare è sufficiente mangiare in maniera corretta, integrando le giuste quantità di carboidrati, proteine sali minerali e vitamine. Infine l’idratazione, che non è da sottovalutare.


Si consiglia di bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Nei giorni in cui ci si allena, è indispensabile andare a reintegrare i liquidi persi attraverso la sudorazione.

Il corpo, quando disidratato tenderà a trattare la quantità presente al suo interno dando vita al fenomeno della ritenzione idrica.


Non sempre lo stesso allenamento

Anche se per allenarsi si sceglie di svolgere uno sport come la corsa, si potranno ottenere dei buoni risultati solo alternando la tipologia allenamento. Questo accorgimento permetterà al corpo si non abituarsi e quindi di bruciare maggiori calorie.


Si può ad esempio decidere di inserire tipi diverse di corse come il fartlek e l’internal training, in modo da riuscire ad accelerare il metabolismo. Ma le sessioni di running possono anche essere affiancate da 1 o 2 sessioni di esercizi che poggiano la loro attenzione sulla forza, in modo si aumentare anche la resistenza e riuscire a dedicarsi anche a percorsi più intensi di corsa.


Ottimi, in tal senso, sono gli allenamenti a corpo libero, che lavorano su tutti quei muscoli che non sono coinvolti durante la corsa.


Quanto si dimagrisce correndo?

Quindi correre fa dimagrire, si tratta di un’attività che possono compiere proprio tutti anche coloro che hanno già superato i 50 anni. In questo caso è indispensabile continuare a seguire tutti i consigli dati precedentemente in merito al procedere in maniera graduale senza andare a sforzare eccessivamente il fisico.


Ma quanto è possibile dimagrire correndo? Innanzitutto, non bisogna avere fretta.

Non ci si può certo porre l’obiettivo di perdere 10 kg in una settimana, è impossibile. Inoltre porsi degli obiettivi non perseguibili potrebbe essere il motivo per cui, poi abbandonerai l’allenamento, non sentendoti motivato nel continuare.


Forse occorre pensare che non è l’esercizio a non servire a nulla, ma che si pretende l’impossibile. La corsa, in linea di massima permette di consumare 1 kcal per ogni chilo di peso corporeo ad ogni km percorso.


Un dato, questo, che viene influenzato anche da altri fattori come il terreno su cui si corre e il grado di allenamento che si ha. I primissimi elementi che vendono consumati sono i carboidrati che si trovano sia nei muscoli che nel fegato.


Solo successivamente di andrà ad attingere alle riserve di grasso di cui il corpo dispone. Insomma un percorso e un risultato non immediato, che deve essere fatto passo dopo passo.


La corsa agisce maggiormente sul grasso addominale, in più dannoso per la salute. Non sono stati pochi gli studi condotti a riguardo e tutti sono concordi nel dire che vi sia una connessione tra l’eccesso di adipe sulla pancia e l’innalzamento del rischio di: malattie cardiache, diabete e molte altre patologie.


Quindi i primissimi risultati che si potranno osservare saranno nella riduzione dei centimetri di circonferenza del giro vita. Ovviamente per riuscire ad ottenere dei risultati è indispensabile allenarsi in maniera costante tutta la settimana.


Corsa ad alta intensità

Tra le tipologie di corse che meglio sembrano soddisfare il bisogno di perdere peso, si ha sicuramente quella ad alta intensità. Sottoponendosi a questa tipologia di corsa l’organismo mette in atto dei processi fisiologici che permettono di continuare a bruciare le calorie anche quando poi si è concluso l’allenamento.


Una tipologia di allenamento che influisce quindi sul metabolismo basale, quello che continua a lavorare anche quando il corpo è a riposo. Aumentando il consumo del metabolismo basale è possibile perdere peso molto più velocemente.


Esempi di tipologie di corsa ad alta intensità è quella ad intervalli o a ripetizioni in salita. A seguito di questo allenamento, il corpo continua a bruciare calorie anche fino a 48 successive.


Questo avviene perché sono molti i muscoli che vengono sollecitati e per questo si ha bisogno di molta energia. Il particolare effetto che hanno le corse ad alta intensità si chiama afterburn.


Lo stesso allenamento è anche in grado di ridurre la produzione di ormoni della fame e aumentare quelli della sazietà.


Iniziare l’allenamento e restare motivati


Vuoi iniziare a correre e da dove pensi di iniziare? Per i poco esperti non c’è cosa più difficile dell’iniziare ad allenarsi.


Per iniziare al meglio, occorre darsi tempo. Quindi nei primi periodi si consiglia di correre per un massimo di 3 giorni a settimana, dando tempo al corpo di recuperare dall’allenamento.


Prima di iniziare il vero e proprio allenamento è importante dedicare almeno 5 minuti di tempo o allo stretching o alla camminata. In questo modo si potrà riscaldare il corpo e quindi andare a diminuire il rischio di infortuni.


Allo stesso modo dopo l’allenamento per 5 minuti si procede sempre con una camminata defaticante che va a diminuire l’intensità dell’allenamento senza però stressate i muscoli. Si inizia con sessioni di corsa brevi, circa 30 minuti totali compresi anche i 5 di riscaldamento e i 5 per il defaticamento.


Inoltre è importante, soprattutto se si corre all’aria aperta, di fare attenzione all’esaurimento da calore. Evitare lesioni e trauma è indispensabile per potersi continuare ad allenamento.

Infine è importante, se si decide di allenarsi all’aperto di non fare sport in zone molto inquinate, meglio luoghi isolati e con area pulita. Se nonostante le attenzioni e la corretta alimentazione non si riesce a perdere peso, forse si dovrebbero ricercare delle cause nascoste per l’aumento di peso.


E per non perdere la motivazione? In effetti è possibile che la corsa a lungo andare possa risultare noiosa.

Proprio per non perdere la motivazione, si consiglia di diversificare gli allenamento. Non solo si può intervenire sulla tipologia di esercizi, ma si possono, ad esempio, cambiare i percorsi.


Altro stratagemma molto efficace è il correre con un amico che potrebbe essere un buon modo per rompere la routine. Infine perché non provare ad iscriversi a qualche piccola competizione?


Ricordarsi però che, lo scopo non è vincere, ma semplicemente mettersi alla prova con altri corridori.


Perché correre fa dimagrire: in conclusione


In buona sostanza è possibile affermare che correre fa dimagrire semplicemente perchè permette di bruciare un gran numero di calorie. Certo, la sola corsa non è sufficiente per perdere peso, è indispensabile abbinare al costante allenamento una corretta alimentazione.


La corsa esattamente come una qualsiasi altra attività sportiva, fa dimagrire solo nella misura in cui si assuma una quantità corretta di calorie. Molte le tipologie di corsa, quelle che permettono di ottenere risultati velocemente solo quelle ad alta intensità.


Le tipologie di corsa ad alta intensità sono in grado di offrire al corpo la capacità non solo di bruciare calorie durante l’allenamento, ma anche a 48 ore di distanza, andando ad agire su quello che è conosciuto come metabolismo basale. Dimagrire è un percorso lungo e a volte pieno di insidie.


La prima difficoltà siamo noi stessi, che a volte prendiamo troppo. La seconda sono l’abbigliamento e le scarpe.


Per poter acquistare i prodotti giusti si consiglia di rivolgersi a degli esperti come quelli di MVB Shop in grado di offrire una serie di consigli utili grazie ai loro più di 10 anni di esperienza nel settore.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti