• MVPshop

Home fitness: tutto quello che c'è da sapere in 1 post



L’home fitness è la nuova moda, una tipologia di allenamento che fino a qualche anno fa sembrava essere ad assoluto appannaggio dei benestanti e degli sportivi professionisti che per non perdere neanche un giorno di allenamento di facevano installare una vera e propria palestra a casa.


Quindi ecco via libera agli attrezzi home fitness e in particolare ai tapis roulant home fitness, che tra tutti gli apparecchi per l’allenamento sembra essere anche il più apprezzato e semplice da utilizzare.


Ma cos’è l’home fitness? Si traduce come attività motoria da casa. E non è certo espressione di una forma di pigrizia o della voglia di risparmiare sull’iscrizione in palestra, ma una vera modalità di approccio all’esercizio fisico.


Però non siamo degli spoileratori seriali, anzi ci fa piacere alimentare un po’ di suspence, quindi l’unica cosa che possiamo fare è augurarti buona lettura adesso.


Home fitness: tra moda e approccio


Quando si parla di home fitness ci si riferisce alla modalità di allenamento a casa che si è fatta strada negli ultimi anni. Dopo un periodo non breve, in cui si pensava che si trattasse di una modalità solo per ricconi, che nella loro villa con piscina attrezzano una palestra tutti vetri e con sauna, ora è chiaro che tutti si possono allenare a case e giovare di non pochi benefici.


Non si tratta di scegliere tra allenarsi in strutture specializzate o allenarsi a casa, ma di una vera e propria scelta dettata sia dall’ampliarsi del mercato degli attrezzi home fitness, sia per un gran numero di vantaggi che si possono sfruttare allenandosi a casa.


Certo è indubbio che l’home fitness sia innanzitutto una fonte di risparmio. Il costo che si può ad esempio sostenere per un tapis roulant home fitness verrà ammorzato in pochi mesi risparmiando sull’iscrizione in palestra e lo stesso si può dire per gli attrezzi home fitness.


Ma altri vantaggi dell’home fitness sono: la possibilità di personalizzazione fin nei minimi dettagli, la variabilità e la specificità.


In tutto ciò fanno capolino anche degli svantaggi che riguardano soprattutto la mancanza di socializzazione, oltre alla minor motivazione che si genera. Anche se ad onor del vero, possiamo dire che ormai ci si è abituati all’home fitness.


Scegliere l’home fitness: proprio come i VIP


Scegliere l’home fitness vuol dire essere di tendenza. Beh sì, mettiamola così, soprattutto se poi non manca mai un selfie pre allenamento per i propri follower di Instagram. Ma se dobbiamo essere obiettivi, dobbiamo dire che soprattutto nei grandi USA questa è una pratica in voga da decenni.


Ne fanno utilizzo i VIP che vogliono salvaguardare la loro privacy ma anche persone comuni. Ma cosa porta una persona a scegliere l’home fitness?


Il sentirsi a disagio ad andare in palestra ed allenarsi davanti a degli sconosciuti;

Troppa distanza dalla palestra;

Poco tempo per andare nei centri specializzati;

Difficoltà economiche

Necessità particolari;

Volersi allenare in assenza di distrazioni per raggiungere specifici obiettivi.


Home fitness: di cosa si ha bisogno per iniziare


Si decide di praticare l’home fitness proprio perché in genere non si ha bisogno di molto. Ci riferiamo in maniera specifica tanto allo spazio quando alle risorse economiche.


Ciò che realmente occorre avere sono le idee chiare su quello che deve essere l’allenamento che si intraprenderà. Questo soprattutto perché non si potrà mai avere a casa una quantità di attrezzi home fitness che possano equiparare la varietà presente in palestra.


Quindi o hai le idee ben chiare oppure devi essere in grado di scegliere delle attrezzature che siano perfette per gli obiettivi che ti sei posto. Tra tutti sicuramente il tapis rulant home fitness sembra essere proprio uno dei più completi per l’allenamento della parte inferiore del corpo.


Ma in parole semplici di cosa si ha bisogno per procedere all’home fitness?


Spazio

Sì, avrai bisogno di un po’ di spazio, in realtà sarebbe sufficiente un salotto che ti offra la possibilità di posizionare un tapis roulant per home fitness e un tappetino dove svolgere gli altri esercizi anche senza attrezzi specifici.


Attrezzatura e materiale

Non potrai avere la grande varietà che offre la palestra, ma qualcosa ti serve per iniziare. Come già detto non molte righe fa, in fondo sono sufficienti pochi attrezzi per riuscire a sviluppare un circuito di allenamento funzionale e completo allo stesso tempo.


Una guida e delle risorse economiche per iniziare

Il consiglio generale che si può fornire a chi decide si iniziare con l’home fitness è quello di rivolgersi, per l’acquisto dei materiali da utilizzare, a del personale che sia specializzato. Questo perché innanzitutto sarà in grado di consigliarti quali macchinari e attrezzature acquistare e come utilizzarle.


Poi perché, nel caso in cui tu decida di acquistare, ad esempio, un tapis roulant per home fitness il personale qualificato potrà anche offrirti trasporto e montaggio con consigli per l’utilizzo e la manutenzione.


Certo pur non essendo eccessivamente dispendioso, comunque per iniziare avrai bisogno di piccole risorse economiche per l’acquisto dei prodotti.


Attrezzi home fitness: costo e spazio

Insomma sembra proprio che allenarsi a casa sia veramente molto conveniente, adesso che sai anche di cosa hai bisogno sei sicuramente pronto a partire vero? Ma prima soffermiamoci su due aspetti. Innanzitutto il costo.


Come detto in precedenza, per quanto contenuto, volersi allenare a casa richiede un piccolo investimento. È anche vero però che il mercato è talmente ricco che ci sono prodotti veramente per tutte le tasche.


Se il tuo budget è limitato la scelta migliore resta quella di affidarti a dei professionisti che possano consigliarti gli attrezzi migliori a basso costo. Inoltre ti consiglieremmo di soffermarti sulla scelta di un solo attrezzo che sia efficiente come ad esempio un tapis roulant per home fitness.


Quindi se da noi ti aspettavi delle cifre precise, ci dispiace deluderti ma non le avrai, perché molto dipenderà dai tuoi bisogni e dalle tue scelte.


E per quel che invece riguarda lo spazio? Beh non devi traslocare, né trovare una casa più con una camera in più. Siamo sicuri che anche per te che hai poco spazio a disposizione ci saranno delle soluzioni, con buona parte degli attrezzi home fitness che dopo l’utilizzo possono essere riposti.


Insomma non ci sono scuse che tengano, devi proprio iniziare ad allenarti.


Home fitness: l’importanza dell’esercizio fisico



Fino a questo momento abbiamo visto molti aspetti tecnici dell’home fitness e abbiamo compreso che in effetti non è così difficile come i pigroni che ci stanno leggendo vogliono far credere.


Non vorremmo iniziare con la solita paternale ma visto che qui qualcuno ancora dice che l’home fitness è complicato da portare a compimento vorremmo ricordare quanto sia importante l’attività fisica.


Tenersi attivi permette innanzitutto di mantenere la propria forma fisica, evitando di accumulare grasso, spesso prodotto dalle calorie in eccesso che si consumano nell’eco della giornata.


Un allenamento fatto in maniera costante permette innanzitutto di andare a modellare quelle zone del corpo spesso interessate sia dagli strati adiposi che dalla ritenzione idrica.

Inoltre offre la possibilità di rassodare alcune zone del corpo che tanto per la donna, quanto per l’uomo si rivelano essere problematiche.


Ma questo non basta, l’esercizio fisico ha notevoli risvolti positivi anche sull’umore. Non si tratta né di una concezione cinematografica, né tanto meno di una legenda metropolitana. Sono sufficiente 30 minuti di corsa su un tapis roulant in home fitness per innalzare i livelli di serotonina e quindi migliorare il buon umore ed andare ad abbattere lo stress.


L’home fitness era proprio quello che mancava nella tua routine quotidiana del benessere, troppo spesso si crede che l’allenamento sia un qualcosa da fissati del fitness, invece è semplicemente questione di benessere.


Il suo braccio destro è la corretta alimentazione

Braccio destro dell’home fitness verso il benessere è sicuramente la corretta alimentazione. Spomparsi in palestra per poi mangiare al Mc Donald’s tutti i giorni non è che sia la scelta migliore.


Certo uno sgarro di tanto in tanto ci sta, giusto per sentirsi bene, per assaporare qualcosa di veramente godurioso, ma non può essere la quotidianità. L’home fitness e più in generale l’attività fisica deve andare di pari passo con una sana ed equilibrata alimentazione.


Si consiglia di seguire la Dieta Mediterranea, un’alimentazione completa, che permetta di avere il giusto apporto calorico nell’arco della giornata ma sfruttando tutti gli alimenti salutari che la natura offre.


Quindi limitare gli zuccheri, da oggi il caffè si beve rigorosamente amaro, lascia spazio alla frutta di stagione, e non dimenticare mai gli spuntini che sono l’unico modo che hai per tenere a bada la tua fame irrefrenabile.


In tutto ciò non perdere di vista che il tuo obiettivo principale è semplicemente il tuo benessere, tutto quello che fai è solamente ed esclusivamente per te stesso.


Dividiamo l’home fitness in 3 fasi


Siamo quasi alla fine di questa nostra guida sull’home fitness. Quanto sia importante e quanto faccia bene lo abbiamo detto, ma se sei un principiante dell’allenamento forse vorresti capire come organizzare le tue sedute. Ecco noi per ogni seduta di allenamento che andrai ad affrontare abbiamo riconosciuto 3 fasi differenti.


La prima si svolge negli iniziali 7/10 minuti e consiste in un riscaldamento generale. Indispensabile per riuscire poi ad utilizzare ad esempio il tapis roulant che hai scelto per il tuo allenamento home fitness senza rischiare degli infortuni.


Il riscaldamento o quello che comunemente di chiama stretching serve ad attivare l’apparato cardiovascolare, ma anche quello respiratorio, i muscoli i tendini e le articolazioni. Indispensabile per evitare qualunque tipo di trauma, in particolare modo contratture, stiramenti e strappi.


Puoi scegliere se procedere a corpo libero o con l’ausilio di attrezzi home fitness come un semplice step ad esempio o delle corde.


Seconda fase


Nella seconda fase si vanno a praticare gli esercizi specifici che si è deciso di adottare per la propria home fitness routine.


In buona sostanza possiamo affermare che si tratta della fase più importante dell’allenamento in quanto è in grado di migliorare il tono muscolare, aumentare l’efficienza cardio circolatoria e anche quella respiratoria oltre alla flessibilità e alla mobilità.


In questa fase, più che nelle altre occorre sempre tener conto di alcuni fattori soggettivi. Una persona che non ha mai praticato attività fisica e che inizia ora, deve comunque evitare ritmi troppo sostenuti e scegliere allenamenti piuttosto soft, da intensificare con il tempo.


Se ad esempio si è deciso per l’acquisto di un tapis roulant per home fitness le prime sedute verranno svolte a velocità bassa e per un tempo ridotto, per evitare di affaticare il corpo.

Tutto questo per non affaticare, cuore, polmoni, ma anche per non influire negativamente sui muscoli, tendini e articolazioni, probabilmente un po’ intorpidite.


Inoltre per i principianti si consiglia di iniziare ad allenarsi non superando le 2/3 volte a settimana, per poi aumentare ed arrivare ad avere la possibilità di allenarsi anche tutti i giorni.


Essere in grado di organizzare la propria routine di allenamento vuol dire riuscire ad ottenere dei risultati senza esporre il corpo a uno stress eccessivo che non solo può creare delle problematiche veramente molto serie, ma può anche scoraggiare.


Essere dei principianti e porsi degli obiettivi impossibili si tradurrà quasi sicuramente in un vero e proprio fallimento.


Una sorta di frustrazione che va totalmente contro a quello che è lo spirito con cui ci si dovrebbe allenare.


Terza fase


Infine ecco la terza fase dell’allenamento home fitness, il quale si dovrebbe basare soprattutto sul defaticamento. Per procedere in questa direzione si può utilizzare lo stretching che già è stato visto nella prima fase dell’home fitness.


10/15 minuti di defaticamento che permetta al muscolo di rilassarsi, allungarsi e recuperare la sua mobilità normale. Si dovrebbero scegliere alcuni semplici esercizi da compiere. L’indicazione generale è quella di fare meno esercizi ma fatti bene per ottenere un risultato migliore.


Insomma come si dice? Meglio pochi ma buoni?


Ecco esattamente così. In questa fase dell’allenamento home fitness si deve riuscire a percepire quella tipica sensazione di allungamento del muscolo, ovviamente senza spingersi troppo andando a sentire dolore per il movimento che si compie. Tutto come sempre, nella giusta misura per trarre giovamento.

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti