• MVPshop

Come scegliere il tapis roulant: 5 top consigli da non perdere

Oggi siamo qui per scoprire come scegliere il tapis roulant, un noto attrezzo per l’esercizio fisico, molto diffuso non solo nelle palestre, ma anche in molte case per gli amanti della home fitness.


Si tratta di un dispositivo che si compone di un nastro su cui è possibile effettuare una corsa leggera, sostenuta o una camminata, restando sempre però allo stesso posto.

Un attrezzo molto efficace, perfetto per allenarsi anche quando fuori piove.


In commercio ne esistono veramente molte varianti, con fasce di prezzo che si adattano a tutte le tasche; si parte da un costo molto basso, per arrivare a fasce anche piuttosto alte, si parla addirittura di migliaia di euro.


Ma allora scopriamo come si sceglie un tapis roulant, non prima però di aver conosciuto uno degli apparecchi per l’allenamento più popolari in assoluto.


Come scegliere il tapis roulant: cos’è questo strano nastro


Per comprendere come scegliere il tapis roulant diviene indispensabile innanzitutto comprendere cos’è questo dispositivo. Si tratta di un attrezzo per allenarsi, molto utilizzato sia in palestra che a casa.


Un apparecchio indispensabile per l’allenamento indoor, si usa in alternativa alla corsa all’aria aperta. Ma come è fatto un tapis roulant?


Esso si compone di un nastro trasportatore su cui si può correre o camminare, restando sempre allo stesso posto. In Italia è conosciuto anche con il nome di ergometro o di tappeto scorrevole, ma sono molti i modelli che è possibile trovare in commercio.


Se così non fosse non staremmo certo qui a dirti come scegliere il tapis roulant NO?


Il funzionamento


A dire il vero per quel che riguarda i tapis roulant di ultimissima generazione, essi offrono una serie di soluzioni che permettono non solo di allenarsi in maniera sicura, ma anche di divertirsi e raggiungere dei buoni risultati.


In genere risulta possibile regolare:

  • Velocità;

  • Pendenza;

  • Sforzo profuso;

Il tutto per riuscire ad adattare un solo attrezzo all’utilizzo da parte di soggetti che hanno esigenze differenti e che vogliono allenarsi per raggiungere dei risultati veramente validi.


In particolare il sistema di ammortizzo è in grado di assorbire tutti gli urti dovuti alla corsa e che potrebbero causare dei microtraumi.


Infine l’interfaccia computerizzata permette di monitorare alcuni fattori come:

  • Distanza che viene percorsa;

  • Tempo di allenamento;

  • Calorie che si consumano;

  • Velocità di corsa;

  • Pendenza;

  • Frequenza cardiaca.

Forse ti chiederai come è possibile che un apparecchio possa fare tutto questo, ebbene soprattutto i prodotti di ultima generazione calcolano le calorie consumate e la frequenza cardiaca in maniera specifica, grazie a un computer incorporato che permette di procedere a delle misurazioni specifiche.


A tal proposito possiamo ricordare che la corsa tra tutti gli allenamenti è quello con un consumo specifico più alto e per questo consigliato per chi vuole perdere peso.


Come scegliere il tapis roulant: ma quali sono i benefici che si ricavano dall’allenamento?


Dobbiamo ancora fare qualche piccolo passo prima di comprendere come scegliere il tapis roulant. Uno dei più importanti è comprendere quali siano i benefici che si possono ricavare dall’allenamento con tapis roulant.


Come detto poco fa, la corsa è uno degli allenamenti più efficaci per la perdita di peso, in quanto permette un consumo specifico molto più alto rispetto ad altre attività. Di qui possiamo dire che l’uso di un tapis roulant permette di giovare d’un gran numero di benefici.


Innanzitutto la corsa permette di avere miglioramenti per quel che riguarda la resistenza aerobica e di qui ecco alcuni giovamenti veramente importanti:

  1. Il livello si stress si riduce;

  2. Miglioramento sotto un profilo vascolare e respiratorio;

  3. Il muscolo articolare migliora, soprattutto per quel che riguarda gli arti inferiori;

  4. Si previene l’obesità;

  5. Molte sono le patologie metaboliche che vengono scongiurate;

  6. Le patologie articolari subiscono un netto miglioramento;

  7. I tessuti e il cuore ricevono molto più ossigeno;

  8. Si abbassano i rischi cardio vascolari;

  9. L’equilibrio migliora;

  10. Un significativo dimagrimento;

  11. Si innalzano le aspettative di vita e la qualità.

Tapis roulant VS corsa all’aperto


A questo punto prima di capire come scegliere il tapis roulant vorremmo con te affrontare una particolare argomentazione. Ma per quale motivo si dovrebbe scegliere un tapis roulant e preferirlo alla corsa all’aria aperta?


Innanzitutto il tapis roulant riduce le vibrazioni da rimbalzo che sono molto intense all’aria aperta, inoltre si riducono i rischi di caduta e in caso i emergenza è possibile spegnere l’apparecchio pigiando il pulsante apposito.


Il tapis roulant ha un maniglione per mantenere l’equilibrio e il suo essere un apparecchio per l’allenamento indoor lo fanno diventare la risorsa perfetta per l’allenamento anche nei giorni di pioggia.


Ma in tutto ciò è possibile che il tapis roulant abbia solo vantaggi e nessuna controindicazione? A dire il vero una sicuramente è palese, la noia, sì, beh, l’allenamento indoor a lungo andare può essere noioso.


Sembra che il tapis roulant sia proprio la scelta giusta, oppure no? Purtroppo ci sono dei soggetti per cui l’attrezzo è sconsigliato e stiamo parlando delle persone:

  • obese o in grave sovrappeso;

  • cardiopatici gravi;

  • pazienti che hanno un elevato rischio cardiovascolare o cerebrale;

  • chi soffre di mal di schiena cronico;

  • coloro che sono soggetti ad infiammazione delle giunture;

  • chi infine accusa dei problemi al mantenimento dell’equilibrio.

In tutti questi casi, meglio una passeggiata all’aria aperta che un allenamento su tapis roulant.


Come scegliere il tapis roulant: come procedere


Siamo finalmente giunti al momento in cui occorre comprendere come scegliere il tapis roulant. Vedremo che in realtà sono molti i criteri su cui occorre poggiare la scelta.


Innanzitutto si può scegliere in base al livello tecnologico e quindi alla presenza di una parte computerizzata che possa mantenere memoria della corporatura e delle indicazioni del soggetto che utilizza l’attrezzo.


Altri elementi di valutazione sono le dimensioni che dipendono molto dallo spazio che si ha a disposizione per posizionare il tapis roulant, a tal proposito la scelta è tra un prodotto pieghevole o fisso.


Il funzionamento, i materiali, il marchio, il prezzo. Certo lo ammettiamo, noi lo abbiamo posizionato alla fine, ma sì, il prezzo spesso è messo in cima nelle valutazioni che si compiono per la scelta di un prodotto.


Ma nel come scegliere il tapis roulant non dovrebbe essere molto rilevante, perché è importante che sia funzionale. Di seguito scoprirai che molta della scelta, dipende dalla corporatura di chi utilizzerà l’attrezzo. Potrai schiarirti le idee continuando a leggere per sapere come scegliere il tapis roulant.


Scegliere la lunghezza e la larghezza del nastro di corsa


Si inizia valutando la lunghezza del nastro di corsa. Si tratta dell’area utile in cui correre o camminare. La grandezza minima di 40X120 cm è stata determinata dalla Direttiva Macchine Europea EN-20957/6.


Degli studi sembrano aver affermato che un attrezzo con superficie inferiore alla grandezza indicata potrebbe rivelarsi pericoloso e provocare cadute ed infortuni anche seri.


Per quel che riguarda il come scegliere il tapis roulant, nel caso in cui si opti per nastri con lunghezza pari a 120/130 cm è sufficiente per chi vuole un allenamento meno intenso.


La lunghezza del nastro deve essere valutata anche in base all’altezza del soggetto. Per altezze dai 150 ai 170 cm la lunghezza del nastro va dai 135 ai 145, dai 170 ai 190 cm la lunghezza va dai 140 ai 150 cm.


La larghezza


E per quel che invece riguarda la larghezza del nastro? Come scegliere il tapis roulant in base alla sua larghezza? Come affermato in precedenza, la misura non può essere inferiore ai 40 cm.


Definita anche superficie di corsa racchiude sia la larghezza del nastro che lo spazio a destra e a sinistra.


Anche questa volta la scelta dovrebbe essere fatta in base alla tipologia di allenamento che si vuole intraprendere. 42 cm è una superficie perfetta per chi si vuole concedere una camminata veloce, più ampi per allenamento più intensivi.


Si arriva fino ai 55 cm per chi va oltre i 18 km/h.


La potenza del motore


Altra caratteristica importante per il come scegliere il tapis roulant è la potenza del motore. Generalmente gli attrezzi che sono pensati per l’utilizzo domestico sono equipaggiati con motori a corrente continua.


Mentre nel caso in cui il tapis roulant sia professionale allora il motore sarà a corrente alternata.

In sostanza si può dire che la differenza molto importante viene data dall’utilizzo che si deve fare dell’attrezzatura. Se la macchina viene utilizzata in maniera intensa, meglio optare per una macchina a corrente alternata. Se l’utilizzo è domestico, può andar bene anche un attrezzo a corrente continua.


Ma anche in questo caso, la scelta si base su caratteristiche fisiche di chi lo utilizza, in particolare il peso. In fondo il compito del motore è quello di far scorrere il nastro e ovviamente il peso della persona incide sul suo funzionamento.


In sostanza, maggiore è il peso, più potente deve essere il motore del tapis roulant.

Una valutazione che sembra di poco conto, ma che in realtà non lo è.


Nel come scegliere il tapis roulant avere l’accortezza di scegliere il prodotto adatto alla propria corporatura, vuol dire avere la certezza che il macchinario possa lavorare in condizioni ottimali.


Di riflesso questo assicura una durata maggiore all’attrezzo. È infatti importante prestare attenzione a questo, perché un motore sottodimensionato durante il funzionamento di può surriscaldare e questo non fa altro che compromettere l’attrezzo in maniera irrimediabile.


Temperature che vanno al di sopra dei 60º C sono i veri nemici dei motori elettrici.


Utilizzo a bassa velocità


La vuoi conoscere un’insidia da tenere d’occhio quando ci si chiede come scegliere un tapis roulant? L’utilizzo che se ne potrebbe fare a bassa velocità, anzi a bassissima velocità.


Come succede per tutte le tipologie di motori, anche quello del tapis roulant ha una curva della coppia e questa è bassa a bassi regimi di rotazione. Quindi cosa vuol dire? Che per produrre la coppia giusta, il motore finisce per assorbire una grande quantità di corrente. In questa maniera il motore di surriscalda velocemente.


In altre parole nel caso in cui si voglia utilizzare il tapis roulant per camminare o per correre a basse velocità, è bene scegliere degli apparecchi specifici, per evitare che si danneggino in breve tempo.


L’apparecchio giusto ha anche la ventilazione adeguata.


Come scegliere il tapis roulant: inclinazione elettrica e programmi di allenamento


Aspetta forse ancora non sai cos’è l’inclinazione elettrica. Bene questa permette di inclinare il piano di corsa utilizzando una pendenza del 10/15%.


Nel momento in cui ti chiedi come scegliere il tapis roulant non dimenticare di controllare i parametri di inclinazione che devono essere quelli indicati. Ricorda che poter utilizzare l’inclinazione elettrica permette di sfruttare un grande vantaggio. Quale? Poter aumentare nell’allenamento quella che è la sua intensità, ma senza influire sulla velocità.


Tutto questo permette di godere del massimo comfort nel momento in cui si utilizza il tapis roulant.


I programmi


Altro elemento molto importante sono i programmi di allenamento di cui l’attrezzo che si acquista possiede. Come scegliere il tapis roulant? Semplice, pensando alla tipologia di allenamento che si vuole fare e collegandolo ai programmi di allenamento che l’attrezzo fornisce.


Per poter conoscere questo particolare dell’attrezzo è sufficiente leggere il manuale di istruzioni.


Il programma che ha maggiore importanza è sicuramente quello di poter personalizzare l’allenamento in base sia a quelle che sono le tue caratteristiche che la tipologia di allenamento a cui ti vuoi sottoporre.


Ci sono poi tapis roulant di ultima generazione che dispongono anche di programmi HRC che permettono allenamenti con battiti cardiaci controllati, andando ad adeguare sia la velocità che l’inclinazione.


Come scegliere il tapis roulant: piano ammortizzato e marchio


Queste sono le ultime caratteristiche su cui dover porre attenzione per quel che riguarda il come scegliere il tapis roulant. Innanzitutto il piano ammortizzato, che come detto in precedenza, evita un gran numero di traumi alle articolazioni, comuni nella corsa sull’asfalto.


Si può dunque affermare che il tapis roulant è molto più sicuro, ma occorre valutare il sistema ammortizzante che riduce l’impatto sulle articolazioni di una percentuale pari al 30/40%.


Infine il marchio, che è importante perché il mercato è veramente invaso da tapis roulant e conoscere le marche migliori vuole dire affidarsi a produttore con ampia esperienza, che offra i migliori prodotti in assoluto.

39 visualizzazioni0 commenti